INDICAZIONE CLASSE ENERGETICA NEGLI ANNUNCI IMMOBILIARI

Dal 1° gennaio 2012 occorre indicare negli annunci commerciali di vendita di immobili l'indice di prestazione energetica, ricavato dal relativo attestato. La disposizione vale per tutti gli annunci, compresi gli annunci su internet, gli annunci esposti nelle vetrine delle agenzie immobiliari, gli annunci sui giornali anche gratuiti e persino i cartelli sui portoni.

In Emilia Romagna lo stesso obbligo è scattato il 6 ottobre 2011 (delibera di giunta 26 settembre 2011, n. 1366). In Emilia e in Lombardia, a differenza del resto d’Italia, oltre all'indice di prestazione, occorre indicare anche la classe energetica dell'immobile.

Per gli annunci di immobili ancora in fase di costruzione va indicato l’indice di prestazione energetica di progetto.

Come spesso capita in Italia ci sono molte incertezze pratiche nell’applicazione di questa norma; ad esempio non è chiaro su chi grava l’obbligo di indicare indice di prestazione energetica e classe energetica dell'immobile. Sul proprietario dell’immobile? Sull’agenzia di mediazione? Sul gestore della pubblicazione?

In Lombardia è stato chiarito che l’indicazione spetta al titolare degli annunci; in Emilia sembra ci si stia orientando verso la responsabilità in solido di tutti i soggetti coinvolti. Al momento comunque, tranne che per gli immobili situati in Lombardia, non sono previste multe ai trasgressori.

Building Strategies raccomanda ai suoi clienti di indicare comunque i dati richiesti. I dati sono calcolati da un tecnico di fiducia del cliente; in alternativa Building Strategies può consigliare un valido tecnico.